Modalità di accesso alla Casa di Cura

atrio clinica città di parma

Per accedere in Casa di cura, come da DL n. 68 del 16/6/2022, è obbligatorio indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine FFP2 o chirurgiche).

Accesso per visitatori e accompagnatori

I familiari dei pazienti ricoverati nei reparti possono accedere per 45 minuti (una persona al giorno e a fasce orarie), secondo le seguenti regole previste dalla legge 11/2022, presentando:

– green pass covid-19 rafforzato (rilasciato dopo somministrazione della dose di richiamo successivo al ciclo vaccinale primario), senza esecuzione di tampone;
– green pass covid-19 (rilasciato dopo completamento del ciclo primario o avvenuta guarigione) con esecuzione di tampone antigenico o molecolare eseguito entro le 48 ore precedenti;
– i visitatori non vaccinati ma che assistono minorenni, persone con disabilità fisica, psichica o cognitiva o persone in condizione di fine vita potranno accedere con green pass covid-19 base prodotto a seguito di test antigenico o molecolare eseguito entro le 48 ore precedenti;
in altri casi i visitatori non vaccinati non potranno accedere ai reparti.

Inoltre il visitatore puo’ accedere al reparto dopo una accurata sanificazione delle mani, con mascherina FFP2 o chirurgica, mantenendo la distanza di un metro e mezzo dal familiare e dagli altri pazienti.

L’accesso è subordinato ad un triage-COVID negativo, ossia temperatura inferiore a 37.5°C, assenza di sintomi (tosse, raffreddore, mal di gola, dispnea o difficoltà respiratorie, sintomi influenzali, ecc..), assenza di contatti con casi sospetti o accertati di Covd-19 e di condizioni di isolamento o quarantena.

Modalità di accesso:

– accesso consentito esclusivamente a una persona (familiare/care-giver) per paziente: possibilmente sempre lo stesso e per un tempo limitato di non oltre 45 minuti;
– ingresso frazionato concedendolo alternativamente tra i familiari/care-giver dei pazienti ricoverati nei letti dispari e quelli ricoverati nei letti pari;
– fasce orarie di accesso DECISE DALLE COORDINATRICI DEI REPARTI rimodulate al fine di evitare qualsiasi tipo di sovraffollamento (es. soste nei corridoi, nelle sale di attesa ecc.).

A tutti si chiede inoltre di rispettare i seguenti comportamenti:

– non sedersi sui letti e non appoggiare indumenti e oggetti personali su letti, tavoli, comodini dei pazienti;
– non toccare i dispositivi medici;
– non uscire dalla stanza;
– non manipolare oggetti personali, come cellulari.

Accompagnatori presso i servizi ambulatoriali e nel percorso preoperatorio

Considerata la diffusione del Covid 19, onde limitare gli affollamenti nelle sale d’attesa, la Direzione sanitaria ha stabilito che è consentito l’accesso di un accompagnatore nei servizi ambulatoriali in caso di:  minori, donne in gravidanza,  persone con disabilità fisica e/o cognitiva, presenza di barriere linguistiche. Gli accompagnatori ammessi devono transitare dal punto triage e sostare nelle aree di attesa per il tempo strettamente necessario rispettando le normative e le indicazioni comportamentali fornite dagli operatori.